24 marzo 2017

I vintage flowers di Altenew

I vintage flowers di Altenew sono uno dei miei set timbro più fustelle preferiti. Unico neo è riuscire a timbrare sovrapponendo correttamente i vari livelli, ma appena riusciro' ad appropriarmi della tavoletta per timbrare della Ranger, anche questa difficoltà verrà superata.
Ho preparato due card di compleanno utilizzando i timbri in modo diverso.
 

In questa card le rose sono state timbrate utilizzando il set di inchiostri Cosmo Red di Altenew, mentre per le foglie ho utilizzato i distress ink nei colori Mowed Lawn, Peeled Paint e Walnut Stain.
Le timbrate sono state poi fustellate e attaccate con il biadesivo spessorato


 

In un'altra card ho testato gli altri fiori presenti nel set che di livelli ne hanno quattro invece di tre, per enfatizzare l'ultimo strato ho utilizzato una embossing powder (Apple red - Wow).



La scritta Buon Compleanno è stata fustellata e ripassata tre volte con la polvere da embossing per darle un aspetto lacca.


Con questi due diversi progetti partecipo alla sfida scrapmondo indetta dalle forumine di ASI.

20 marzo 2017

ATC come mini o mini come ATC?

Sto partecipando a un pazzo challenge su un gruppo fb chiamato ATC creative Party. Si tratta di produrre, insieme a un altro partecipante scelto precedentemente, una coppia di ATC con un tema proposto dalle amministratrici. Una Atc rimane a chi la creata, l'altra verrà scambiato con il compagno di turno.
Alcuni argomenti non mi hanno entusiasmato, mentre per "Le Matrioske", ho avuto subito una ispirazione: inserire i miei amati minialbum in una ATC, ossia miniaturizzarli.


I dettagli della ATC che ho preparato per la mia "compagna di viaggio"








Realizzare questa ATC o, modificando altezze e larghezze, ma non le cordonature per realizzare un mini, è molto semplice.
Per la struttura (misure in pollici)
  • 1 pezzo di patterned 2 e 1/2 x 3 e 1/2 (A)
  • 1 pezzo di patterned 7 e 3/4 x 2 e 1/2 pollici (B), cordonata sul lato lungo a 1 e 3/4, 2 e 1/8, 5 e 5/8, 6.
  • 2 pezzi di patterned 2 e 1/4 x 2 e 1/2 (C), cordonati sul lato corto a 1/4, 1/2. 
  • 2 pezzi patterned 2 e 1/8 x 2 e 1/2 (D), cordonati sul lato corto a 1/4, 3/8.
  • 2 pezzi di patterned 2 x 2 e 1/2 (E), cordonati sul lato corto a 1/4
Rilegatura
Tutti i pezzi tranne A e B risulteranno avere una aletta pari 1/4', questa serve per incollare i vari pezzi alla base (B).
Mettete una striscia di biadesivo sulle alette e incollate nel seguente ordine: C - D - E i vari pezzi, allineando la cordonatura della aletta rispettivamente alle cordonature 2 e 1/8 da un lato e 5 e 5/8 dall'altro della base B. 
Dalla foto si dovrebbe capire meglio:


Dopo aver incollato tutte le pagine, incollate sulla base il pezzo patterned A che coprirà le alette incollate.

Io ho decorato con timbri, lettere del nome della mia compagna di avventura e mi sono sbizzarrita a trovare modi diversi per chiudere le pagine: nastri, clip, twine, calamite e colla tipo post it.
Cambiando misure, carte e decorazioni, questa struttura può essere utilizzata per numerose occasioni.

Questo progetto partecipa a:
Scrapmondo - Valle dei timbri
Scrappiamo Insieme: Palette colori
Scrapper della notte - Piccole gioie - festeggio e omaggio con questa ATC, la mia compagna di avventure con cui ho condiviso con gioia la partecipazione all'evento prommosso da ATC creative party
 

28 febbraio 2017

Pink packaging o dello scambio degli anelli

La mia cara amica Angela Tombari, a ottobre per il mio compleanno, mi ha regalato un bel set di anelli da rilegatura colorati. Il mio regalo per il suo compleanno, che cade il giorno dopo il mio, invece sta poltrendo nella scatola dei lavori in letargo. Fortunatamente sono riuscita a recuperare in questi giorni un altro tipo di anelli che Angela mi aveva chiesto, quelli grandi da 5 cm di diametro.
Per farmi perdonare ho cercato di presentare il mio pensiero in un packaging che fosse all'altezza della Pink Lady in questione.


La scatolina l'ho realizzata seguendo un video tutorial di Sandra Ghidara che ho personalizzato sia nella parte superiore, utilizzando una fustella per modellare il bordo, sia negli abbellimenti.



Perchè ho scritto NG? Chiedetelo ad Angela...

Con questo progetto (la scritta NG) partecipo alla sfida Scrapmondo indetta dalle fourumine di ASI per il territorio "Piana degli alfabeti".

27 febbraio 2017

Riesumando lavori: card per maestre

Posto solo oggi un lavoro realizzato a giugno 2015, ma sto scaricando le foto dal cellulare per liberare memoria in vista del Nazionale ASI.
E questo progetto, nulla di originale, visto e rivisto su Pinterest, mi aiuterà ad avanzare nella conquista di nuovi territori nella sfida Scrapmondo sul forum ASI.

Sono delle semplici card effetto lavagna personalizzate in base alle materie insegnate: materie linguistiche, matematico-scientifiche, inglese, geografia e religione.

Riuscite ad associare i nomi alle materie?


Con questo progetto partecipo a scrapmondo per conquistare il territorio Piana degli Alfabeti

14 febbraio 2017

"# Estate" e il mio primo corso

Io volevo solo pastrocciare con i bellissimi nuovi inchiostri della Florileges Design, invece mi sono ritrovata a illustrare il mio progetto a delle attente allieve, presso lo Scrap Corner di Casalecchio di Reno.
Un mini in cui la fanno da padrone gli inchiostri che ho utilizzato non solo per timbrare, ma anche con gli stencil e come acquerelli.
Le pagine sono semplici bazzil bianchi, tagliati e cordonati in modo da ottenere divertenti alette.
Per la copertina ho utilizzato una tela della Prima Marketing che ho colorato con gli ink spray della Lindy's Stamp Gang.
La rilegatura è cucita, i quattro fascicoli interni sono legati alla tela e tra loro con del twine.
Qualche foto della copertina e il video per mostrare l'interno.




Vi piace?
Aspetto le vostre opinioni.

Con la copertina del minialbum partecipo alla sfida Scrapmondo promossa dalle fourumine ASI, per conquistare il territorio Piana degli Alfabeti

19 dicembre 2016

Meeting Veneto

Due settimane fa, sola soletta, ho preso un treno alle 7.30 e sono partita verso Verona. Cristina mi aspettava in stazione per andare insieme al mio ultimo meeting del 2016.
Oltre allo scatolone pieno di regali per il calendario dell'avvento di Claudia e a tutto il necessario per scrappare, nel mio trolley trovava posto una delle realizzazioni di cui vado più fiera. Non è un progetto mio, ma postato da Barbara Bussolari sul blog di Di corso in corso nel lontano novembre 2013.
Questa scatola contenente il necessario per incartare i regali natalizi sarebbe stato il mio swap.




Avevo preparato anche 65 semplici pensierini per le compagne di risate.


Le referenti presenti, Barbara e Mariangela, sono state perfette nella gestione delle 63 socie e delle 3 insegnanti che si sarebbero turnate durante la giornata, la goodie bag che ci hanno consegnato ...


Ora è vuota.
Anche alcune delle partecipanti e delle insegnanti avevano preparato piccoli regalini da distribuire


Ma il motivo per cui ero lì, erano le tre meravigliose insegnanti e i loro progetti (in ordine di partecipazione):
Una tag ricca di dettagli, ho perso il conto di quanti materiali e prodotti diversi abbiamo utilizzato. Il mio progetto preferito, quello più nelle mie corde. Super soddisfatta.

  
Una shaker card spiritosa e ingegnosa per l'uso delle mini fustelle. Un bel pò di rosso Natale e ... la colorazione. Sono stata una pessima allieva, le matite non fanno per me, mi spiace.


La sua match box elegante ed essenziale mi ha intrigato. 



Nel frattempo erano state sorteggiate le coppie per lo scambio degli swap. Io ho avuto il piacere di ricevere lo swap di Silvia che era seduta vicino a me e con cui ho scambiato piacevolissime chiacchiere.
Queste due decorazioni hanno preso posto nella mia craft-casino room.

 
La giornata è stata splendida, così tanto che anche l'ora di treno in cui ho viaggiato in piedi, stretta stretta agli altri viaggiatori, non mi ha quasi pesato.
 

15 settembre 2016

Mini album: "Me & my friends"

Non sono una brava mamma: avevo promesso a mio figlio per il suo compleanno, che avrei realizzato un album ciccioso con foto di tutti i suoi primo 10 anni, ma ... ho avuto paura di sbagliare.
Ho ridimensionato il progetto, trovato una dispensa ASI (di Giovanna Federica Granturco) con una struttura interessante e ho finalmente utilizzato il primo paper pad che acquistai anni fa, agli inizi della mia passione per lo scrapbooking: "It's a boy's life" di Echo Park.
Man mano che procedevo nella realizzazione mi gasavo sempre di più e, a lavoro ultimato, la mia soddisfazione è stata tanta.
Un pò di dettagli:
 

La chiusura l'avevo in testa da un pò: un elastico a cappio e un fermo realizzato con un charm incollato su un ingranaggio e su una vite.


Così si vede la struttura


A sinistra, attaccata al retro della copertina, due alette sono tenute chiuse da una foto fermata da una freccia fustellata e passata più volte con la polvere da embossing.
 

Aprendo due foto con lo stesso amico e una timbrata con una frase sull'amicizia.


La parte centrale della struttura si sviluppa in maniera più complessa, con aperture a sinistra e a destra, rilegature classiche e accordion, vellum e finestre, Giovanna si è sbizzarrita nel suo progetto originale e io le sono andata dietro con entusiasmo.


Aprendo con il tab giallo con scritto smile due foto con l'amica del cuore e ribadisco amica.


Richiudendo e girando a destra (potete usare come riferimento il fiocco della rilegatura): 
 

A fianco una pagina con finestra in cui ho inserito una delle passioni del mio bambino, gli aerei (però ho sbagliato l'abbinamento delle carte)


Tirando il tab giallo con la stella si gira la metà pagina, svelando un'altra foto.
 

Ora si può girare l'intera pagina e la finestra con l'aereo passa da sinistra a destra.
Due pagine affiancate, sulla sinistra foto più finrstra.





Sulla destra una pagina rivestita di carta patterned con due scritte fustellate ed embossate a caldo.



Girata la pagina precedente, due pagine affiancate: sulla sinistra timbrata e foto. 


Sulla destra (attaccata alla copertina centrale) una busta in vellum con una foto.


Attaccata al retro della terza copertina una foto. Si nota anche il retro della chiusura, la testa della vite su cui è avvitato il bullone e incollato il charm.
 

Se vi ho fatto girar la testa o avete capito poco della struttura di questo colorato mini, potete guardare anche il video di pochi minuti che ho preparato.

 
Ringrazio Giovanna per aver condiviso con le socie ASI il suo progetto e Veronica che mi ha regalato il washi con i numeri che ho usato per ricoprire i dorsi delle copertine.